Live @ Soms AnnoZero

Sarà difficile riconoscere l’Impresa, Sabato 11 Febbraio, quando tornerà ad esibirsi dal vivo con una formazione ancora una volta profondamente rivisitata. Sono lontani i tempi in cui le gracili spallucce di Jimmy e Johnny dovevano da sole sostenere la gravosa responsabilità di portate avanti l’attività live del trio, che nel frattempo era diventato un duo, fino ad assurgere a quartetto ed oltre (adesso dovremmo essere 6 più o meno assidui, non sempre presenti ma ugualmente importanti e, awp-1485100751909.pngddirittura, coadiuvati pure da spegial guests). É in questo tanto idilliaco (???) quanto caotico coacervo di personalità musicali (alle prove capita di dire “chi c’è di nuovo stasera?”) che si è prospettata l’ipotesi di sbarcare a Palaia presso il circolo Soms, locale che già da anni da spazio a giovani talentuosi musicisti. Allora vi chiederete “cosa ci andate a fare voi?” effettivamente l’anagrafe con noi è decisamente impietosa e pure o soprattutto riguardo al talento se ne potrebbe riparlare ma tant’è…

Comunque non ci perdiamo d’animo e più con la forza dellwp-1485100713873.jpga disperazione che altro ci accingiamo a salire nuovamente su di un palco, e stavolta lo faremo forti di un nuovo innesto che ha dato una spinta decisamente più Folk-Rock a discapito della originaria chiave acustica che muoveva il gruppo, mi riferisco all’arrivo tra le fila dell’impresa di Sergio “Atawalpa”  che con spazzole e bacchette ci e vi farà provare “…il ritmo incalzante devastante dei tamburi…” e potrebbe non essere la sola novità sul palco sabato sera……….. 

Quindi le premesse per una serata memorabile ci sono tutte mancate soltanto Voi. Vi aspettiamo #stayfolk ! [J. S.ra]

Good things comes to those who wait

Ebbene si, ce la prendiamo con calma, ma tanto non ci corre dietro nessuno. Ma iniziamo dal principio: era il 13 settembre quando con spirito indomito gli eroi del botteghino gettarono gli arditi cuori nel turbine della battaglia contro gli elementi avversi e gli empi numi; quando ormai tutto sembrava perduto, il buon Marchino doveva suo malgrado lasciare la compagnia al suo crudel destino a causa di un malanno, ed il cielo prometteva rovesci ed aperture delle cateratte di proporzioni bibliche, il prode Johnny ed il fiero Jimmy affrontarono senza timore alcuno l’ardua prova e si apprestarono ad esibirsi dinanzi ad un pubblico agguerrito. Lo scontro fu epico e non si risparmiano colpi a uomini, strumenti e bestie. Quando alla fine della tenzone sopraggiunse la quiete sul purpureo campo di battaglia, i superstiti possero finalmente guardare al futuro con rinnovato vigore, forti della convinzione che prove come quelle appena passate sarebbero servite da monito per i posteri. Oggi è possibile tramandare queste epiche gesta attraverso documentazioni fotografiche originali e cinegiornali dell’epoca conservati gelosamente negli archivi segreti dell’istituto Luce.

wp-1454878460748.jpeg

wp-1454878459632.jpeg

wp-1454878459443.jpeg

wp-1454878460129.jpeg

[J.S.ra]